Visitatori – Tessere Espositore – Giornalisti

Accesso diretto all'area di tua pertinenza

Hai dimenticato username o password?
Clicca sulla tua area:
Visitatori - Giornalisti

Convegni e Seminari 2010
Emilia Romagna, urban polis future

Giovedì 30 Settembre ore 14,30
Galleria dell'Architettura

Premiazione del Concorso di idee

L'incontro è il momento conclusivo di tutto il programma culturale di Cersaie "Costruire abitare pensare" che quest'anno è dedicato al tema del CAMBIO DI CLIMA inteso non solo in senso ambientale , ma anche culturale e sociale. concorso di idee, in collaborazione con il Resto del Carlino e il social network per creativi ZOOPPA.COM nel quale è stato chiesto ai partecipanti di descrivere con grafiche e video come si immaginano nel futuro alcune città dell'Emilia Romagna : Bologna, Modena, Reggio Emilia, Sassuolo e Imola.
Personalità del teatro, della musica, della cultura e dell’architettura che vivono tali città dessero il loro contributo offrendo la loro personale visione.

Video interviste

Pierluigi Masini
Luca Messaggi

Comunicato stampa "La cultura è il nostro valore aggiunto"

Ieri a Cersaie la premiazione del concorso di idee "Emilia Romagna, urban polis future"

 

 

Partire dai quartieri, dai frammenti di tessuto cittadino, dagli oggetti di arredo urbano, da intere porzioni di città con una propria identità e immaginare che aspetto avranno in futuro. Elaborare nuove idee per innalzare la qualità della vita urbana, puntando a soluzioni che siano concretamente applicabili a infrastrutture, servizi, profili metropolitani, urbanistica. Interpretare lo spirito e la cifra stilistica di città moderne, vitali, tecnologicamente avanzate come Bologna, Modena, Reggio Emilia, Sassuolo e Imola scommettendo sul protagonismo e sul tradizionale impegno civico dei suoi abitanti, chiamati a contribuire in prima persona a far evolvere i luoghi in cui vivono all’interno di una società che cambia rapidamente. È questo l’obiettivo del concorso di idee “Emilia Romagna, urban polis future”, organizzato da Cersaie in collaborazione con la community on line Zooppa e il quotidiano Il Resto del Carlino.

 

L’ambizione? Mobilitare i lettori del giornale e i membri della community, che conta 65mila iscritti, in una gara creativa per migliorare la qualità della vita in città attraverso proposte sintetizzate in grafiche o video.  Esperimento riuscito, a giudicare dalla quantità e dalla qualità delle proposte pervenute e caricate sul sito di Zooppa.  

 

“Siamo orgogliosi e lieti di aver portato a Cersaie un’iniziativa come questa – ha osservato Franco Manfredini, presidente di Confindustria Ceramica – una fiera che negli anni è cresciuta non solo sotto l’aspetto commerciale ma anche per quanto riguarda gli eventi collaterali. Abbiamo chiamato qui architetti di fama mondiale, portato a Bologna mostre che hanno visto la collaborazione di celebri designer. Infine Cersaie Downtown ed ‘Emilia Romagna, urban polis future’, che hanno coinvolto direttamente la città. Proponiamo queste iniziative perché siamo convinti che la cultura porti valore aggiunto al prodotto industriale. Se siamo leader mondiali in questo settore è perché i nostri imprenditori sono bravi a produrre e innovare, ma anche perché apparteniamo a questa cultura”.  

 

“Quando abbiamo pensato a questa iniziativa – ha detto Armando Cafiero, direttore generale di Confindustria Ceramica – ci siamo posti l’obiettivo di creare un legame ancora più stretto con il territorio, con queste 5 città, non solo Bologna, in cui si produce l’80% della ceramica italiana. E ci siamo posti l’obiettivo di migliorare queste città, nelle quali pulsa il cuore del nostro distretto”.  

 

Better city, better life, una città migliore per una vita migliore, hanno spiegato Manfredini e Cafiero, richiamando lo slogan in voga all’Expo di Shanghai. Una città migliore anche in quanto accetta il dibattito, il confronto di idee e proposte, sui giornali e on line.  

 

“Riserviamo un’attenzione costante, come giornale, al distretto della ceramica, e soprattutto alle città dell’Emilia-Romagna. Città che – ha osservato Pierluigi Visci, direttore di QN - Il Resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno – hanno bisogno di attenzione, in particolare da parte delle istituzioni. Come giornale accompagniamo ogni giorno gli imprenditori, e lo facciamo in alcune tra le aree più ricche e produttive d’Italia, dall’Emilia-Romagna alla Toscana, dalle Marche alla Lombardia”.  

 

“Consideriamo importante questa iniziativa – ha aggiunto il vicedirettore de Il Resto del Carlino Pierluigi Masini che ha coordinato la cerimonia di premiazione – e la presenza di tanti giovani, oggi, ci fa capire come il Made in Italy possa essere ancora vincente, proprio perché è in grado di coniugare l’aspetto culturale a quello del business”.                

 

Infine Zooppa, community nata proprio per stimolare il confronto di idee e indirizzarlo verso risultati concreti, rilevanti per il territorio, per le persone, per le imprese.  

 

“La sfida della nostra community – ha sottolineato Luca Messaggi, fondatore di Zooppa – consiste nello sfruttare tutte le potenzialità del web per rispondere alle esigenze delle persone, delle imprese, dei territori. Stimolando il proliferare di idee, il confronto, il dibattito. Abbiamo chiesto di parlare della città, e di farlo avanzando proposte specifiche. La risposta è stata forte, non solo in termini di quantità, ma di qualità delle idee proposte”.  

 

Tanti i temi oggetto delle idee premiate. Dall’energia alla qualità della vita, dalle connessioni wi fi alla segnaletica, fino a idee per migliorare la gestione dei rifiuti, magari, perché no, aggiungendo un tocco di bellezza, “quella bellezza che – ha commentato una delle autrici dei progetti premiati – da sola salverà il mondo”. Due le categorie, video e grafica: le 5 idee migliori per ogni categoria hanno ricevuto un premio di 500 dollari, per quanto riguarda la grafica, e di 1.000 dollari, per ognuno dei migliori video realizzati. Le proposte hanno poi dato origine all’omonima mostra con installazioni e pannelli, visitabile nei giorni della fiera.

 

 

Ufficio Stampa Cersaie 1 ottobre 2010 - pressoffice@cersaie.it

Condividi su