Visitatori - Giornalisti

Accesso diretto all'area di tua pertinenza

Hai dimenticato username o password?
Clicca sulla tua area:
Visitatori - Giornalisti

Convegni e Seminari 2011
Premiazione del concorso per studenti facoltà di Architettura: Una nuova pelle architettonica

Mercoledì 21 Settembre ore 12,00
Galleria dell'Architettura - Galleria 25/26

Presentazione degli elaborati del concorso “Una nuova pelle architettonica”, rivolto agli iscritti di tutte le Facoltà di Architettura in Italia nell’anno delle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia, organizzato da Edicer in occasione di Cersaie 2011, in collaborazione con DNA associazione culturale e  con il sostegno del Politecnico di Torino, della Facoltà di Architettura di Firenze e della Facoltà di Architettura di Roma “La Sapienza”.
Oggetto di studio del Concorso di idee è la progettazione di una concreta realtà urbana, nelle città di Torino, Firenze e Roma, capitali storiche e quindi simbolo dell’Unità d’Italia. Ai partecipanti è stato chiesto di progettare, una “nuova pelle architettonica”attraverso l’uso di materiale ceramico italiano utilizzato come rivestimento o parete ventilata scegliendo una tra le tre aree urbane d’intervento proposte

Ne dialogheranno insieme i concorrenti e i componenti della giuria.
Al termine si svolgerà la cerimonia di premiazione del concorso.

Relatori

Paolo Di Nardo Leggi

Paolo Di Nardo

Professore di Progettazione Facoltà di Architettura Università di Firenze
Nota biografica
Paolo Di Nardo si laurea in architettura all'Università degli Studi di Firenze nel 1985 e consegue un Dottorato di Ricerca in Progettazione Architettonica nella medesima università.
L'architetto Di Nardo coordina un team di lavoro che da oltre quindici anni partecipa a numerosi concorsi di architettura in Italia e all'estero ottenendo riconoscimenti e premi (premio Fondazione Michelucci; premio Biennale Produzioni Culturali Giovanili dell'Europa Mediterranea; premio Under40 Comune di Firenze, premio Around50) e svolgendo la propria attività professionale nel campo della progettazione architettonica e urbana con una particolare attenzione ai temi della percezione e della comunicazione visiva in architettura.
Nel 2003 fonda la società ARX con l'obiettivo di superare la singola logica progettuale (architettonico - strutturale - impiantistiche ed estimative - gestione e sicurezza nel cantiere) permettendo la gestione della ideazione architettonica attraverso un mutuo scambio fra ricerca e realizzazione.
ARX nasce dunque come sintesi di tutte quelle competenze professionali partecipi alla realizzazione di organismi architettonici dalla ideazione del progetto fino alla sua realizzazione. La progettazione coinvolge interventi a varie scale, dal singolo edificio fino a complessi architettonici a grande scala. Alcuni di questi complessi architettonici sono stati oggetto di proposte di project financing in corso di realizzazione.
ARX affronta i temi infrastrutturali, residenziali e di riqualificazione architettonica e ambientale e le sezioni di grafica e design.
Nel 2004 il suo progetto di Riqualificazione della Pescaia di San Niccolò a Firenze (Passi d'Acqua e di Pietra) è stato selezionato per la Biennale di Architettura di Venezia.
Nel 2006 vince il concorso Internazionale per l'ampliamento della Fiera a Riva del Garda in collaborazione con lo studio viennese Coop Himmelb(l)au e Heliopolis 21, e il Concorso Internazionale per il Polo Universitario ex Guidotti a Pisa con Roger Diener, Obermeyer, e Heliopolis 21.
Svolge l'attività di consulente per lo sviluppo e la riqualificazione delle città di Tirana e Sofia per le rispettive amministrazioni comunali.
All'ampia attività professionale Paolo Di Nardo affianca un'intensa attività universitaria presso la Facoltà di Architettura di Firenze dove è docente di progettazione del Laboratorio di Architettura II.
E’ inoltre direttore editoriale della rivista quadrimestrale AND "Rivista di architetture, città e architetti", edita dalla casa editrice DNA, con redazione a Firenze.
Con l’Associazione Culturale DNA, l’architetto Di Nardo è anche promotore di un'attività di formazione nel campo della progettazione architettonica sostenibile, attraverso lo strumento del workshop, indirizzato ad architetti ed ingegneri iscritti ai rispettivi albi professionali; e di incontri periodici sul rapporto fra ‘tradizione e modernità’, con ospiti architetti di fama mondiale quali Jean Nouvel, Rafael Moneo, Roger Diener, Massimiliano Fuksas, Italo Rota, Richard Rogers.. che si svolgono nel Salone de’ Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze.

chiudi
Ulisse Tramonti Leggi

Ulisse Tramonti

Docente Facoltà di Architettura Firenze
Nota biografica
Professore Ordinario presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Firenze, è titolare della cattedra di Progettazione Architettonica. Nato a Forlì il 10 aprile 1946, vive e lavora a Firenze dove all’attività di docente, unisce una costante e impegnata ricerca progettuale con concorsi nazionali ed internazionali e progetti di architettura.
Visiting-professor presso l’Ecole d’Architecture de Paris la Villette a Parigi, l’ Universitat Politecnica de Catalunya di Barcellona, l’Universidade Lusiada a Lisbona, il Politecnico di Berlino.
Dal 1998 è responsabile dell’Ufficio Affari Internazionali per la Facoltà di Architettura di Firenze.
E’ socio dell’Accademia degli Incamminati di Modigliana, della Società Studi Romagnoli, della Deputazione di Storia Patria per le province di Romagna, socio onorario dell’Accademia dei Benigni di Bertnoro.
Dal 2006 al 2009 è Direttore del Dipartimento di Progettazione dell’Architettura dell’Università degli Studi di Firenze.
Dal 2007 è Presidente del Centro Associazioni Culturali Fiorentine.
E’ attualmente Direttore del Dipartimento di Architettura – Disegno Storia Progetto,  dell’Università degli Studi di Firenze.
E’ delegato per la cultura della Sezione Provinciale FAI di Firenze.
E’ autore di saggi  sui problemi della progettazione e della storia dell’architettura e ha partecipato come relatore a numerosi convegni nazionali e internazionali

chiudi
Orazio Carpenzano Leggi

Orazio Carpenzano

Docente Facoltà di Architettura Roma La Sapienza
Nota biografica
Professore di Progettazione presso la Facoltà di Architettura di Roma. Presidente della Commissione per lo sviluppo dell’immagine, comunicazione e coordinamento delle attività culturali della Facoltà di Architettura.
Fa parte del Collegio dei Docenti del Dottorato di Ricerca in Composizione Architettonica-Teorie dell’Architettura e membro della Giunta del Dipartimento di Architettura e Progetto.
Dal ’90 ha fondato lo studio di architettura Urbanlab con Alessandra Capuano a Roma.
Uno studio di architettura con base a Roma il cui  lavoro, sempre in equilibrio tra sperimentazione teorica e progettuale, si sviluppa attraverso progetti, concorsi, installazioni e ricerca.
La ventennale esperienza dei partner, in vari contesti professionali e culturali definisce all’oggi una struttura multidisciplinare che utilizza  le conoscenze specifiche tanto alla piccola come alla grande scala del progetto. In particolare lo studio si occupa di temi legati al progetto urbano, al landscape, all´integrazione tra nuovo ed esistente, all´allestimento e agli interni.
Partecipando a concorsi,  individualmente,  come studio associato e con altri gruppi,  ha conseguito premi, riconoscimenti e segnalazioni. Il suo lavoro è stato esposto alla Biennale di Venezia e in alcune mostre collettive a Roma a Barcellona e a Delft.
Progetti e scritti appaiono su pubblicazioni e riviste nazionali e internazionali.
Svolge attività di consulenza presso la Struttura Tecnica di Missione della Presidenza del Consiglio dove è membro della Commissione Tecnico-Consultiva  sui progetti per i 150 anni dell’Unità d’Italia.
Tra il 2009 e 2010 ha collaudato alcune importanti opere alla Maddalena per il G8, tra cui la Main Conference e il Complesso Area Delegati progettati dallo studio Boeri.
Attualmente sta coordinando il lavoro di progettazione architettonica preliminare, definitiva ed esecutiva del costruendo Interporto romano di Fiumicino.
Oltre a ricerche di progettazione urbana incentrate soprattutto sulla condizione contemporanea della città, ha intrapreso traiettorie più complesse e originali sull’intreccio fra processi creativi e nuove tecnologie. Dal 2002, ha ideato e prodotto lavori come Physico, Sylvatica, Pycta e Hallalunalalone nell’ambito di ALTROEQUIPE, dove tuttora svolge una ricerca fondata sull’interazione tra la motilità, il suono, l’architettura e le tecnologie del motion capture e della motion graphics.
Ha diretto l’Istituto Quasar di Roma (scuola superiore post/diploma di design) dal 2000 al 2007.
E’ autore di numerosi saggi sui temi delle teorie e tecniche della progettazione architettonica.
L’attività scientifica si è articolata su due filoni principali di ricerca: quella teorica, all’interno del laboratorio dipartimentale di teorie e quella di natura progettuale sempre all’interno del laboratorio dipartimentale di progettazione, entrambi del Diar. La prima, ha riguardato studi e ricerche che sono approdate in pubblicazioni e attività convegnistiche e seminariali spesso a carattere interdisciplinare. La seconda, a carattere prevalentemente sperimentale, ha prodotto progetti urbani e architettonici soprattutto per Roma (riferimento testuale e contestuale). Ha partecipato a diversi concorsi di architettura nazionali e internazionali e come tutor ha coordinato numerosi workshop di progettazione in Italia e all’estero.
Collabora con numerose riviste specializzate nel settore. Già redattore della rivista “Capitolium” e delle collane “GROMA”, del DAAC. E’ autore (tra le altre pubblicazioni) di:
5 idee per Pietralata
Workshop di progettazione_Dottorato di Ricerca in Composizione Architettonica Teorie dell'Architettura
Centro Stampa Università, Roma 2007.
MODERNOCONTEMPORANEO scritti in onore di Ludovico Quaroni a cura di Orazio Carpenzano e Fabrizio Toppetti, Gangemi Editore, Roma 2006.
Laboratorio di progettazione 2 - Gangemi Editore, Roma 2004.
Physico. Fusione tra danza e architettura di Carpenzano Orazio, Latour Lucia, Testo & Immagine, Torino 2003.
Lo scambio del limite. Sintesi di una ricerca più ampia, Gangemi Editore, Roma 2003
Porte metropolitane per Roma, Palombi Editore, Roma 2002.
Libere imitazioni, Palombi Roma 1997.
Ore marine, Sala Editore, Pescara 1996.
Idea immagine architettura. Tecniche di invenzione architettonica e composizione, Gangemi Editore, Roma 1993.

chiudi
Liliana Bazzanella Leggi

Liliana Bazzanella

Architetto, docente di tecnologia dell'architettura e direttore del dipartimento di Progettazione architettonica e di Disegno industriale - Politecnico di Torino.
Nota biografica
Nei molti anni di ricerca e didattica i temi affrontati, frequentemente in gruppi multicompetenze, hanno investito le tante scale del progetto architettonico:da quella territoriale l'architettura alla 'grande scala', il paesaggio e l'ambiente costruito- a quella di dettaglio, di cura del particolare -inteso come linguaggio e arte del buon costruire-. L'intervento nel tessuto delle periferie delle città, il recupero delle aree industriali dismesse, le potenzialità e le criticità della diffusione urbana, l'architettura delle infrastrutture come motore, anche formale, delle trasformazioni dei luoghi dell'abitare, hanno costituito il terreno di studio privilegiato, spesso condotto per enti pubblici. Il confronto con altri punti di vista specificamente disciplinari è stato un modo di lavoro perseguito con continuità, e oltre alle consuete figure che si raccolgono intorno alla progettazione architettonica - strutturisti, fisici tecnici, urbanisti,valutatori -, ha coinvolto geografi, sociologi, esperti di viabilità, in un rapporto consolidato ormai da un decennio sia in ambito di programmi europei e nazionali che di didattica,  numerosi artisti e docenti dell'accademia di arti visive. Ha pubblicato libri e articoli, in Italia e all'estero.

chiudi

Video del Convegno

Video interviste

Paolo Di Nardo - DNA Associazione Culturale
Emillio Mussini - Presidente Commissione di Formazione di Confindustria Ceramica
Condividi su