Visitatori – Tessere Espositore – Giornalisti

Accesso diretto all'area di tua pertinenza

Hai dimenticato username o password?
Clicca sulla tua area:
Visitatori - Giornalisti

Convegni e Seminari 2012
Alberto Meda: Poetic Engineering

Mercoledì 26 Settembre ore 15,00
Galleria dell'Architettura - Galleria 25/26

In collaborazione con Bologna Water Design

Relatori

Relatore Alberto Meda Leggi
Alberto Meda, una delle figure più rappresentative del design italiano contemporaneo,  racconterà il suo percorso progettuale dove la tecnologia è usata con leggerezza per risolvere i problemi complessi e far nascere forme semplici e naturali: nessun virtuosismo formale ma solo quello che serve per dare forma e poesia ad un oggetto.
Relatore

Alberto Meda

Designer

Nota biografica
Nato a Tremezzina (Como) nel 1945, laureato in ingegneria meccanica al Politecnico di Milano nel 1969.
Direttore tecnico della Kartell dal 1973, responsabile dello sviluppo  prodotti della divisione labware  e  della divisione  complementi  di arredo.Dal 1979 progettista libero professionista collabora con la Brevetti Gaggia e dal 1981 per quattro anni  con la progettazione della   Alfa Romeo Auto.
Attualmente svolge la sua attività di industrial designer con varie aziende: Alias, Alessi, Arabia-Finland, Cinelli, Colombodesign, Italtel Telematica, JcDecaux, Mandarina Duck, Ideal Standard, Luceplan, Kartell, Omron Japan, Philips, Olivetti. Kohl, Vitra 

Mostre
“Creativitalia” (Tokio1990) e una personale alla Design Gallery di Matzuia Ginza (Tokio1990).  
XVIII Triennale, ‘La leggerezza’ sezione del ‘Il Giardino delle cose’ (Milano1992).
“Mestieri d’autore” (Siena1993), 
“Mutant materials in contemporary design“ al MOMA-(NewYork 1995)
“Meda-Rizzatto” alla Galerie Binnen (Amsterdam 1996)
Personale al  Salon du Meuble (Parigi 1999)
“Italia e Giappone;design come stile di vita” (Yokohama , kobe 2001)

Attività didattica e di  ricerca
Dal 1983 al 1987 docente di tecnologie industriali alla Domus Academy
Dal 1995 al 1997, docente  al Corso di Laurea di Disegno Industriale al Politecnico di Milano con un laboratorio di progettazione
Dal 1995 al 1997 Membro del Vorstand del Designlabor di Bremerhaven
Dal 2003 al 2007 docente allo IUAV di Venezia  con un laboratorio di progettazione nel corso di master in disegno industriale
Numerose conferenze e seminari in Europa,  in Giappone e negli Stati Uniti tra cui a Chicago, a St.Louis alla Washington University  School of Architecture, a    Stockholm  con wokshop    ‘And now….”  , a Boisbuchet, a Miami, a  San Paulo, a  Ulm.a Istanbul, a Toronto, a Mexico.

Premi
1989 ‘Compasso d'oro’ per  la serie di lampade Lola, nel 1994 per la serie "Metropoli" e nel 2008 con la lampada Mix  di Luceplan
1992 "Design Plus" Internationale  per la lampada Titania -Luceplan
1994 " European Design Prize " per il suo lavoro con  Luceplan.
1997 I.D  design review-’Best of category’ per  Meda chair per Vitra
1998 Good design Gold Prize-Japan  con Vitra - Meda chair
1999 Designer of the year-Salon du Meuble de Paris
2000 Bundespreis Produktdesign 2000/2001 con Meda chair
2001 Good Design Award Chicago Athenaeum con  Arabia's Water
2003  Reddot Award  per i coltelli  Iittala  Finland
2005  “Hon Royal Designer  for Industry”  Londra RSA
2006 "Design Plus" e “Light of the future” per lampada MIX di Luceplan
2007  INDEX:award with Solar Bottle
2011 ‘Compasso d’oro’ con il tavolo Teak  di Alias
2012 “ Design Plus” con Otto Watt di luceplan

Dal 1994  il MOMA-Museum of Modern Art di  New York include nella Design Collection le sedie "Light light" 1987 e "Soft light"1989 “Longframe” 1991 per Alias e la lampada  "On-Off " 1988 per Luceplan.

Bibliografia
Alberto Meda di Francesca Picchi
Collana Prontuario- Abitare Segesta edizioni- 2003
Il design di Alberto Meda-Una concreta leggerezza
di Domitilla Dardi  Ed. Electa 2005
Alberto Meda -I protagonisti del design- Hachette 2012

Vive e lavora  a Milano.


chiudi
Moderatore Valerio Castelli Leggi
Moderatore

Valerio Castelli

Responsabile culturale Design Library

Nota biografica
1972 si laurea in Architettura al Politecnico di Milano.
1972-1984 fonda e dirige il CentroKappa, società di consulenza multidisciplinare nell’ambito della comunicazione d’impresa In quegli anni raccoglie intorno a sé e lavorano con lui al Centrokappa alcuni giovani progettisti come Michele De lucchi, Alberto Meda, Paola Navone, Franco Raggi.
1977 inventa il nome e il marchio Flou di cui rimane art director fino al 2005
1977   fonda, insieme ad Alessandro Mendini, la rivista di design Modo di cui è l’art director per cinque anni.
1979  vince con il Centrokappa il Compasso d’oro per la ricerca progettuale e la promozione del design italiano svolta in quegli anni.
1983  fonda insieme a Maria Grazia Mazzocchi e Alessandro Guerriero, la Domus Academy la prima scuola postuniversitaria di design.

1984-2006 è socio e CEO di Garage, società di comunicazione e di eventi multimediali tra le più affermate in Italia.

1995-2000  contemporaneamente all’attività di Garage, e’ socio fondatore e presidente di Orchestra, una delle new media agency di punta del panorama italiano. L’azienda viene venduta nel suo massimo sviluppo al Gruppo Inferentia che subito dopo si quoterà in borsa nel listino della new economy.

2001-2003  è CEO di Domus Academy, la scuola fondata vent’anni prima.
1999-2010 fonda, insieme a Kartell e Finartemide, la Design-Italia spa, di cui è anche CEO e Direttore Editoriale, per la costruzione del primo Internet Portal dedicato al Design Italiano.

2004-2008  è art director di Olivetti, responsabile del design dei nuovi prodotti e dell’identità dell’impresa. Sotto la sua direzione lavorano alcuni dei maggiori designer internazionali per disegnare le nuove macchine: Ideo, James Irvine, Alberto Meda, Jasper Morrison, Francisco Gomez Paz.

dal 2006  fonda la Design Library, la prima biblioteca interamente dedicata al design di cui è ancora oggi l’anima e il responsabile culturale.
Oggi continua l’attività di direzione culturale della Design Library e svolge come libero professionista consulenze di design management per aziende e istituzioni design driven.


chiudi

Video del Convegno

Video interviste

Alberto Meda
Valerio Castelli
Condividi su