Giornalisti - Espositori - Visitatori

Accesso diretto all'area di tua pertinenza

Hai dimenticato username o password? Clicca sulla tua area:
Espositori - Giornalisti - Visitatori

Convegni e Seminari 2017
Sean Godsell

Martedì 26 Settembre ore 16,00
Galleria dell'Architettura - Gall. 21/22

Relatori

Sean Godsell Leggi

Sean Godsell

Architetto

Nota biografica
Sean Godsell nasce a Melbourne nel 1960. Si laurea con lode all’Università di Melbourne nel 1984. Trascorre gran parte del 1985 viaggiando in Giappone e in Europa e lavora a Londra dal 1986 al 1988 per Sir Denys Lasdun. Nel 1989 rientra a Melbourne e lavora per The Hassell Group. Nel 1994 costituisce la Godsell Associates Pty Ltd Architects. 
Consegue un master di laurea in architettura alla RMIT University nel 1999 dal titolo ‘The Appropriateness of the Contemporary Australian Dwelling’ (L’idoneità dell’abitazione australiana contemporanea). La sua opera viene pubblicata sulle principali riviste di architettura del mondo, tra cui Architectural Review (Regno Unito), Architectural Record (USA), Domus (Italia), A+U (Giappone), Casabella (Italia), GA Houses (Giappone), Detail (Germania), Le Moniteur (Francia) e Architect (Portogallo).
Nel luglio 2002 Wallpaper, l’influente rivista inglese di design, lo annovera tra le dieci persone destinate a ‘modificare il nostro modo di vivere’. Era il solo australiano e il solo architetto del gruppo.
Tiene conferenze in Stati Uniti, Regno Unito, Cina, Giappone, India, Francia e Nuova Zelanda, nonché in tutta l’Australia. È il principale oratore al simposio Alvar Aalto in Finlandia nel luglio del 2006.
Nel luglio 2003 riceve un encomio dal Presidente dell’American Institute of Architects per il suo lavoro per i senza tetto. Il suo prototipo Future Shack viene esposto da maggio a ottobre 2004 al Cooper Hewitt Smithsonian Design Museum di New York. Lo stesso anno l'editore italiano Electa pubblica la monografia Sean Godsell: Opere e progetti. Time Magazine lo menziona nella sezione ‘Who's Who - The New Contemporaries’ nel supplemento Style and Design del 2005. Era il solo australiano e il solo architetto nel gruppo formato da sette eminenti designer.
Ottiene numerosi riconoscimenti locali e internazionali. Nel 2006 riceve il Victorian Premier’s Design Award e il RAIA Robin Boyd Award e nel 2007 il premio per l'architettura residenziale Cappochin in Italia e il premio Chicago Athenaeum negli USA – tutto per la St Andrews “Beach House”; nel 2008 è finalista ai Wallpaper International Design Awards e riceve il suo secondo AIA Record Houses Award for Excellence negli USA per Glenburn House. Nel 2008 Kenneth Frampton, noto storico dell'architettura e professore di architettura alla Columbia University, lo nomina per l'inaugurale BSI Swiss Architecture Award rivolto ad architetti con meno di 50 anni e nello stesso anno la sua opera viene esposta come parte della Triennale di Milano e della Biennale di Venezia. Nel 2010 il prototipo della facciata dell’RMIT design Hub viene esposto alla Gallery MA di Tokyo, prima di essere trasportato nel 2011 nella sua sede permanete al Victoria and Albert Museum di Londra. Nel 2012 è inserito nell'elenco dei favoriti per progettare il nuovo Padiglione Australiano a Venezia. 
Nel gennaio 2013 la casa editrice spagnola El Croquis pubblica la monografia Sean Godsell Tough Subtlety che include un saggio di Juhani Pallasmaa e un'intervista di Leon Van Schaik. Nel luglio 2013 è professore ospite al workshop IUAV WAVE a Venezia e tiene la conferenza di apertura del progetto Cattedra UNESCO a Mantova, Italia.


chiudi
Francesco Dal Co Leggi

Francesco Dal Co

Architetto e Professore di storia dell'architettura, IUAV Venezia

Nota biografica

Laurea in architettura, Istituto Universitario di Architettura di Venezia (IUAV), 1970

Borsa di studio, Ministère de la Culture (Fondation Le Corbusier, Paris), 1970

Fulbright Scholarship (Cornell University, Ithaca NY; Lewis Mumford Archive, Amenia, NY), 1971

Assistente di ruolo, Storia dell’Architettura, IUAV 1974

Cattedra di Storia dell’Architettura, IUAV, 1980

Alisa Mellon Visiting Senior Fellow, Center for Advanced Studies, National Gallery of Art, Washington DC, 1981-82

Professor, History of Architecture, School of Architecture, Yale University (1982-1991)

Professore, Storia dell’Architettura, Accademia di Architettura, Università della Svizzera Italiana (1996-2006)

Direttore, Dipartimento di Storia dell’Architettura, IUAV, (1995-2003)

Direttore, Sezione Architettura, La Biennale di Venezia (1988-1991)

Scholar, Center for Advanced Study, Getty Center, Los Angeles, 1995-96

Direttore della rivista “Casabella” (1996-)

Membro, Board of Directors, Society of Architectural Historians, USA, 1999-2001

Honorary Fellow Royal Institute of British Architects

Laurea Honoris Causa in Ingegnera, Politecnico di Gand

Accademico di San Luca

Selezione delle pubblicazioni

  • Hannes Meyer. Scritti, 1921-1942, Marsilio, Venezia 1969 (ed. spagnola)
  • De la vanguardia a la metropoli (con M. Cacciari e M. Tafuri), Gili, Barcelona 1972
  • La città americana (con G. Ciucci, M. Manieri Elia, M. Tafuri), Laterza, Roma-Bari 1973 (ed. inglese, americana, spagnola)
  • Cinema, città avanguardia, 1919-1939 (editor), La Biennale di Venezia, Venezia 1974
  • Architettura contemporanea (con M. Tafuri), Electa, Milano 1976 (ed. inglese, francese, spagnola, tedesca, americana, giapponese, cinese)
  • Abitare nel moderno, Laterza, Roma-Bari 1982 (ed. spagnola)
  • Teorie del moderno, Laterza, Roma-Bari 1982 (ed. spagnola)
  • Carlo Scarpa. Opera completa (con G. Mazzariol), Electa, Milano 1984 (ed. spagnola, francese, inglese, americana)
  • Carlo Scarpa: il mestiere dell’architetto in D. Rosand (editor), Interpretazioni veneziane, Arsenale, Venezia 1984; (ed. spagnola)
  • 1945-1985. l’architettura italiana tra innovazione e tradizione, in O. Calabrese (a cura di), L’Italie aujourd’hui/Italia oggi, La Casa Usher, Firenze 1985;
  • 1945-1985: Italian Architecture between Innovation and Tradition, in G. Celant (a cura di), The European Iceberg, Mazzotta, Milano 1985; L’architettura italiana tra innovazione e tradizione, in Sessant’anni di vita culturale in Italia, Istituto dell’Enciclopedia Italiana, Roma 1986 (ed. giapponese)
  • Areté. Dalle note e dai libri di Mies, «Casabella», n.526, 1986 (ed. inglese, tedesca, spagnola, francese, olandese)
  • Città e metropoli, in N. Tranfaglia, M. Firpo (a cura di), La storia, vol. VIII, UTET, Torino 1986
  • Architettura del consenso, in N. Tranfaglia, M. Firpo (a cura di), La storia, vol. IX, UTET, Torino 1986
  • Architettura e città in Italia nella prima metà del ‘900, in P. Hulten, G. Celant (a cura di), Arte Italiana. Presenze 1900-1945, Bompiani, Milano 1989
  • I musei di James Stirling (con T. Muirhead), Electa, Milano 1991 (ed. spagnola)
  • Architettura italiana del Novecento (con G. Ciucci), Electa, Milano 1992
  • Pevsner e lo stile delle cose, in F. Irace (a cura di), Nikolaus Pevsner. La trame della storia, Guerini, Milano 1992
  • The House of Dreams and Memories: Philip Johnson at New Canaan, in  D. Whitney, J. Kipnis (editors.), Philip Johnson, the Glass House, Pantheon Books, New York 1993 (ed. italiana, francese)
  • Otto Wagner, 1841-1918, in L. Bolelli, C. Mazzeri (a cura di), Percorsi di storia dell’architettura, Biblioteca Poletti, Modena 1993 (ed. giapponese)
  • Avanguardia, Dada, Weimar (con G.Buonfino, M. Cacciari), Arsenale, Venezia 1978 (ed. spagnola)
  • Tadao Ando. Le opere, gli scritti, la critica, Electa, Milano 1994 (ed. inglese, portoghese)
  • Il baleno della bellezza. Introduzione a Barragàn, in A. Riggen Martinez, Louis Barragàn. Opera completa, Electa, Milano 1996 (ed. inglese)
  • Tra terra e mare. L’architettura di Sverre Fehn, in C. Norberg-Schulz, G. Postiglione, Sverre Fehn. Opera completa, Electa, Milano 1997 (ed. norvegese, inglese)
  • Winners and Losers. Interpreting the Mumford of ‘The Browm Decades’, in R.E. Somol (editor), Autonomy and Ideology. Positioning an Avant-Garde in America, The Monacelli Press, New York 1997
  • Storia dell’architettura italiana. Il secondo Novecento (a cura di), Electa, Milano 1997
  • Carlo Scarpa. Villa Ottolenghi, Monacelli Press, New York 1998
  • Frank. O. Gehry. Tutte le opere (con K.W. Forster e A. Soutter Arnold), Electa 1998 (ed. inglese, tedesca)
  • Aaltiana, efc, Trieste 2007
  • Aldo Rossi. I quaderni azzurri, (a cura di), Electa-The Getty Research Institute, Milano-Los Angeles 1999
  • Álvaro Siza e l’arte della mescolanza, in K. Frampton, Álvaro Siza. Tutte le opere, Electa, Milano 1999 (ed. inglese, tedesca, spagnola)
  • Giovan Battista Piranesi. La malinconia del libertino, in G.Curcio e E. Kieven (a cura di), Storia dell’architettura italiana. Il Settecento, Electa, Milano 2000
  • Il tempo e l'architetto. Frank Lloyd Wright e il Guggenheim Museum, Electa, Milano 2004 (ed. spagnola)
  • “La princesse est modeste”, in F. Dal Co, W. Gropius, A. Isozaki, Y. Matsumura, M. Speidl, K. Tange, Katsura. La villa imperiale (a cura di V. Ponciroli), Electa, Milano 2004 (ed. inglese)
  • Carlo Scarpa. La Fondazione Querini Stampalia a Venezia, (con S. Polano), Electa, Milano 2006
  • Piranesi, Mudito & Co., Barcelona 2006
  • Peter Eisenman. Memoriale per gli Ebrei assassinati d’Europa a Berlino, in Aa.Vv., Estudios de Historia del Arte, Machado Libros, Madrid 2007
  • Frank Lloyd Wright. Le stampe giapponesi. Una interpretazione (con M. Stipe), Electa, Milano 2008
  • Zona cero, Mudito & Co., Barcelona 2008
  • Tadao Ando, 1995-2010, Electa Milano 2010 (ed. inglese) 
  • Paulo Mendes da Rocha e la contemporaneità dell’inattuale, in D. Pisani, Paulo Mendes da Rocha. Tutte le opere, Electa, Milano 2013 (ed. inglese) 
  • Renzo Piano, Electa, Milano 2014

chiudi

Crediti formativi

la partecipazione a questa conferenza dà diritto a 2 cfp
in collaborazione con ProviaggiArchitettura

Cersaie, in collaborazione con ProviaggiArchitettura organizza un servizio di autobus gratuiti per raggiungere la Fiera di Bologna rivolto agli architetti iscritti agli ordini delle città: 
Ancona, Arezzo, Ferrara, Firenze, Forlì-Cesena, Genova, Imola, Milano, Padova, Parma, Pesaro, Piacenza, Pordenone, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini, Savona, Treviso, Venezia, Verona, Vicenza.

Maggiori informazioni sul servizio e sull’erogazione dei CFP: 
http://www.proviaggiarchitettura.com/index.php?p=viaggi_programma#7 

Video del Convegno

Condividi su